top of page

Biografia

Gabrio Fanti effettua i suoi studi pianistici e musicali presso il Conservatorio Statale di Musica "L. Cherubini" di Firenze, dove si diploma nel 1975 a pieni voti e lode.

Si onora di essere stato allievo prediletto del grande maestro Giorgio Sacchetti (allievo di Tito Aprea, Carlo Zecchi, Arturo Benedetti Michelangeli) del quale è stato più che affezionato discepolo; a lui lo lega un particolare senso di riconoscimento e profonda gratitudine (in ricordo della sua appassionata dedizione di insegnante e pedagogo dalle eccezionali qualità umane e comunicative) per le innumerevoli lezioni di stile, di cultura e di vita.

Suo insegnante di Musica da Camera è stato il compianto Maestro Franco Rossi (il grande violoncellista del celebre Quartetto Italiano) in molti anni indimenticabili di studi di perfezionamento.

Ancora allievo del Conservatorio è stato chiamato spesso a collaborare con gli allievi della prestigiosa classe di viola di Piero Farulli, alle lezioni di analisi musicale di Romano Pezzati ed alle lezioni di composizione del Maestro Gaetano Giani Luporini, dove ha avuto un'importante esperienza musicale, determinante per la sua formazione e per la quale è tutt'ora estremamente grato.

Sin da giovanissimo ha svolto un'intensa attività concertistica, sia come solista che in importanti complessi da camera quali il Trio di Fiesole, sovente considerato dalla critica come uno degli ultimi eredi della grande tradizione cameristica italiana.

Sia con il Trio, che con altre formazioni quali il Duo, il Quintetto e altri, è stato ospite dei teatri e delle società di concerti italiani e stranieri più prestigiosi (Teatro Comunale e Amici della Musica di Firenze, Amici della Musica di Perugia, Unione musicale di Torino, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Massimo si Palermo, Teatro La Fenice di Venezia, Staadtcasino di Basilea, Musikhalle di Amburgo, Konzertgebouwe di Amsterdam e molti altri) riscuotendo ovunque unanimi consensi di pubblico e critica.

Ha collaborato col pianista Giancarlo Cardini (in duo pianistico) per una serie di spettacoli tenuti al teatro La Fenice di Venezia.

Ha vinto numerosi primi premi in concorsi nazionali ed internazionali, fra i quali:

1972 -1° Premio Concorso "Auditorium-Rassegna di giovani interpreti" promosso dalla Rai; in commissione il Maestro Franco Ferrara;

1975 -1° Premio Concorso "Sergio Lorenzi" indetto dalla Accademia Musicale Chigiana di Siena; in commissione Salvatore Accardo,

Franco Ferrara, Guido Agosti;

1975 -  Conferimento del Diploma d'Onore per la Scuola di Musica da Camera dell'Accademia Musicale Chigiana di Siena;

1977 - 1° Premio al Concorso Internazionale "Vittorio Gui" per complessi di Musica da Camera.  In commissione Dario De Rosa, Sandro

Materassi, Piero Farulli, Pietro Grossi, Alessandro Specchi, Mario Rossi.

Ha eseguito in prima esecuzione assoluta opere di Sylvano Bussotti, Romano Pezzati, Ugalberto De Angelis e Ruggero Lolini, espressamente composte e dedicate al Trio di Fiesole.

Ha collaborato con maestri di fama internazionale quali Piero Farulli e Franco Petracchi per l'esecuzione in diversi concerti e per l'incisione nel CD FONE' del Quintetto "La Trota" di Schubert ed ha inoltre inciso CD per la casa discografica "FREQUENZ".

Importanti riviste specializzate (quali "PIANO TIME" e "CD CLASSICA") hanno pubblicato interviste inerenti alla sua carriera artistica e recensioni di suoi CD.

Maestri quali Franco Ferrara, Dario De Rosa, Franco Rossi, Clemente Terni e la pianista Maria Tipo hanno espresso apprezzamenti per i suoi meriti artistici.

il Maestro Piero Farulli, violista del Quartetto Italiano, ha dichiarato in una lettera gli straordinari meriti artistici del Trio di Fiesole.

Si è esibito al prestigioso "Gasteig" di Monaco di Baviera, dove ha eseguito -con notevole successo- un programma interamente dedicato ad autori del Romanticismo Tedesco.

Ha eseguito in prima esecuzione italiana importanti opere di Max Reger e Paul Hindemith.

Dedica con passione buona parte della sua attività all'insegnamento con ottimi risultati (diversi suoi alunni hanno conseguito primi premi in importanti concorsi).

Dopo un periodo di riflessione e studi (nei quali la ricerca stilistica, storica e della prassi esecutiva rappresentano precisi riferimenti), matura la consapevolezza di voler allargare le proprie conoscenze musicali. Da qui nasce l'interesse a proporre programmi con compositori storicamente importanti e di rara esecuzione; questo rappresenta motivo di particolare gioia ed entusiasmo nel riproporre composizioni di un repertorio ormai dimenticato.

Gabrio Fanti studied music and piano at the " L. Cherubini" Conservatory of Florence where he graduates with honors in 1975 as piano musician. 

Favourite student of the great Maestro Giorgio Sacchetti (student of Tito Aprea, Carlo Zecchi and Arturo Benedetti Michelangeli) to whom he feels a deep sense of gratitude for his devotion to teaching and pedagogy where he expressed his exceptional humanity and comunicative qualities in a countless cultoral ways.

In his memory, his great Chamber music teacher, Franco Rossi, the great Viola player of popular Quartetto Italiano, leads him to unforgettable teachings and studies for improvemets.

As a pupil of Conservatory, he was often called to collaborate with the students of the prestigious  Viola class of Piero Farulli where he had an important musical experience.

Since early years he has performed an intense concertistic activity both as a soloist and with an important Chamber group such as the Trio of Fiesole, often corsidered by the critics as one of the last heristage of the great tradiction of Italian Chamber music.

With the founding of  Trio di Fiesole, he has played for over twenty years contributing decisevely  to the success and undisputed fame gained in long years of intrasigent

artistic refinement.

He has been guest with both the Trio of Fiesole and other Chamber music formations such as the Due, the Quartetto and others, in  most prestigeus theaters  sand  music  formations like "friends of florentinev music", "friends of music of Perugia", "music union of Torino", Carlo Felice in Genoa, Massimo theater of Palermo, La Fenice in Venice, Staadcasino of Basel, Amburg's Musikhalle, Kozertgebouwe of Amsterdam and many others, collecting everywhere  an unanimous public  and critic's consents.

 He collaborated with the pianist Giancarlo Cardini for a series of duo performances at Teatro  La Fenice in Venice.

He won various First Prize at different international and national competitions as:

  1973    First Prize auditorium competitions for Young interpreters promoted by RAI. In commission Maestro Franco Ferrara.

  1975    First Prize competition "Sergio Lorenzi" nominated by the Musical Academy Chigiana of Siena. In commission Salvatore Accardo, Franco Ferrara, Guido Agosti.

  1975    Diploma ad Honorem from Chamber Music of Chigiana Academy of Siena,

  1977    First Prize at the international competition "Vittorio Gui" for Chamber music groups. In commission Dario de Rosa, Sandro Materassi, Piero Ferulli, Pietro Grossi,

               Alessandro Specchi, Mario Rossi.

He achieved in first execution works of Silvano Bussotti, Romano Pezzati (two compositions), Ugalberto De Angelis and Ruggero Lolini, composed and dedicated to the Fiesole Trio.

He has collaborated with the internationally known  Maestro such as Piero Ferrulli and Franco Petracchi for performances in different concerts plus the recording  of Fonè of Quintetto "Les Trouts" from F. Schubert .

There have been published interviews about his artistic carreer (and reviews about his CDs) on major magazines such as Piano Time and CD Classica.

 Special appreciatons and praises from Maestros   as. Franco Ferrara, Dario Der Rosa, Franco Rossi, Clemente Terni and the pianist Maria Tipo.

Maestro Piero Farulli, violin player of Quintetto Italiano, wrote a letter of sincere and extraordinary artistic prasises for the Fiesole Trio.

Gabrio Fanti has performed at the prestigious "Gasteig" of Monaco of Baviera where he played, with great praises , a music programm entirely dedicated to Romantic German authors.

He has performed in important Italian Premieres, works by Max Reger and Paul Hindemith.

He has passionately dedicated part of his life to teaching activities with excellent results with his students who, some of them, won First Prizes at major competitions.

After a period of reflection and study (stylistic researches, historical and executive pratice), he matured the decision of widening his musical knowledge.

Hence, the interest in proposing programs with historically important and rarely performed composers. Follows his joy and enthusiasm in performing compositions of a forgotten repertoire.

 

bottom of page